FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Vaccino bivalente HPV: nessun serio evento avverso negli USA tra il 2009-2017

05.10.2018

I vaccini contro il papillomavirus umano (HPV) prevengono l'infezione da tipi di virus oncogeni.

A questo proposito, sono state analizzate le eventuali reazioni avverse al vaccino degli Stati Uniti segnalate nel Event Reporting System (VAERS) degli eventi avversi (AE) relativi al vaccino HPV bivalente (2vHPV).

È stata di conseguenza condotta un'analisi descrittiva dei Rapporti 2vHPV, rivisto i singoli rapporti, calcolato i tassi di segnalazione grezza degli EA e condotta l'estrazione di dati bayesiani empirici.

Dei 241 rapporti 2vHPV, 158 erano relativi a femmine, 64 a maschi (2vHPV è approvato per le sole donne) e 19 con un sesso non conosciuto; il 95,8% dei casi sono stati classificati come non seri: capogiri, mal di testa, nausea e reazioni al sito di iniezione sono stati infatti i sintomi più comuni.

I tassi di segnalazione relativi a dati grezzi AE sono stati dovuti a 33,3 rapporti per 100 000 dosi distribuite globalmente e 1,4 per 100 000 per i rapporti gravi.

L'estrazione empirica di dati bayesiani ha identificato una segnalazione sproporzionata per tre tipi di errori medici; la valutazione indicava risultati probabilmente causati dall'uso inappropriato del vaccino 2vHPV nei maschi.

Non sono stati identificati a questo proposito eventuali problemi di sicurezza nuovi o imprevisti nella analisi dei rapporti 2vHPV a VAERS.

» BJCP: "Safety of bivalent human papillomavirus vaccine in the US vaccine adverse event reporting system (VAERS), 2009-2017"

Vai all'archivio

Inizio pagina