Intelligenza Artificiale per la Ricerca Biomedica e la Salute #AI4RS

Il Progetto Intelligenza Artificiale, Sanità e Ricerca Biomedica #AI4RS è stato avviato il 25 giugno 2019 con il fine di guidare uno sviluppo consapevole dei sistemi di Intelligenza Artificiale per la ricerca e la salute in Italia sulla base dei principi ed i valori della persona.

L’Intelligenza Artificiale (AI) rende capace una macchina di risolvere problemi o svolgere compiti ed attività tipici della mente e della abilità umane e sta attualmente entrando in quasi tutti i settori e le dimensioni della vita.

Nell’ambito della salute questa tecnologia ha la potenzialità non solo di rivoluzionare il modo in cui vengono gestiti e trattati i pazienti ma di cambiare il paradigma dell’offerta sanitaria per i cittadini offrendo maggior efficienza in un contesto sanitario sempre più esigente e con minori risorse.

La promessa dell’AI è però strettamente legata alla disponibilità di dati rilevanti. Nella salute c’è un’abbondanza di dati. Tuttavia, la qualità e l’accessibilità a tali dati risorse rimangono una sfida importante in Italia.

Accanto a queste aspettative per una ricerca ed una sanità più efficienti, lo sviluppo dei sistemi di Intelligenza Artificiale e la loro applicazione alla salute determina una serie di incognite e di preoccupazioni che devono essere identificate e gestite.

Gli aspetti etici, legali e sociali dell’implementazione dei sistemi di Intelligenza Artificiale in sanità e nella ricerca biomedica nonché le implicazioni regolatorie devono essere comprese, analizzate e condivise tra esperti e cittadini. Se prevalgono timore e paura, nessuna tecnologia per quanto potenzialmente efficace potrà mai portare beneficio alla società.

Il Gruppo di Progetto Fondazione Smith Kline “Intelligenza Artificiale, Sanità e Ricerca Biomedica” che racchiude un è di esperti di medicina, di informatica, di bioetica, assieme a cittadini e pazienti, sulla base delle Linee Guida Europee in materia di Orientamenti Etici per una AI Affidabile, è impegnato entro 12 mesi alla realizzazione di:

  • Articolo scientifico per diffusione internazionale
  • Proposta di Position Paper da sottoporre agli Organi Istituzionali

Il documento dal titolo “Aspetti Etici, Legali e Sociali dell’implementazione dei sistemi di Intelligenza Artificiale in Sanità e nella Ricerca Biomedica in Italia: proposta di indirizzo ed implicazioni regolatorie” è finalizzato a contribuire a creare nel nostro paese condizioni culturali, normative ed organizzative abilitanti per la trasformazione digitale dei processi di ricerca e di assistenza nel settore della salute, favorendone la accettazione consapevole e l’inserimento nei processi di ricerca ed assistenza.

ATTIVITA’ DEL PROGETTO

I membri del Gruppo di Progetto si riuniranno per l’incontro di avvio del progetto e successivamente terranno incontri di aggiornamento per via telematica.

Il Gruppo di Progetto potrà promuovere e partecipare ad incontri monotematici o workshop, intervistare esperti del settore e rappresentanti delle istituzioni interessate alla ricerca, allo sviluppo ed all’utilizzo delle tecnologie basate su Intelligenza Artificiale in sanità nonché realizzare surveys o ricerche qualitative presso la popolazione generale o stakeholder specifici.

ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO

  • Coordinatore Alberto Malva, Fondazione Smith Kline, Verona
  • Project Manager Lucio Da Ros, Fondazione Smith Kline, Verona
  • Sponsor Giuseppe Recchia, Fondazione Smith Kline, Verona

MEMBRI DEL GRUPPO DI PROGETTO

  • Dott. Antonio Pelliccia – Healthcare & Life Science – IBM;
  • Dott. Benedetto Del Vecchio – Medico di Medicina Generale e Presidente dell’Ordine dei Medici della provincia BAT;
  • Dott. Hernan Polo Friz – Medico Medicina Interna Ospedale di Vimercate e Docente esterno in Biostatistica e Statistica Sperimentale presso Università Bicocca;
  • Dott. Massimo Beccaria – Managing Director presso Alfa Technologies International;
  • Dott.ssa Paola Kruger – Paziente Esperto, EUPATI;
  • Prof. Antonio Gioacchino Spagnolo – Professore Ordinario di Bioetica, Facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore;
  • Prof. Corrado Priami – Università di Pisa;
  • Prof. Francesco Sardanelli – Professore Ordinario di Radiologia, Unità degli studi di Milano;
  • Prof. Giuseppe Turchetti – Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa;